fbpx

ZIG ZAG Ediz. 2 – MI VESTO DA PRINCIPESSA

AUTORE:
EDITORE: FABBRI editori
COLLANA: ZIG ZAG PER BAMBINE
COPERTINA: FLESSIBILE
N. PAGINE: 16
ETA' CONSIGLIATA: DAI 3 AI 5 ANNI

CODICE LIBRO: 8032628101236

ZIG ZAG

MI VESTO DA PRINCIPESSA

EDIZIONE 2

“Shhhh non dirlo a nessuno! Stai per entrare nel bellissimo e magnifico castello”

Aiuta la nostra principessa a scegliere quale vestito o acconciatura indossare tra i tanti che compongono il suo guardaroba. Ritaglia la sagoma della principessa e il vestito che hai scelto, compresi i lembi bianchi che ne fanno parte, poi fallo indossare ripiegando questi ultimi dietro la sagoma.

TAGLIA SEGUENDO LA LINEA NERA, PIEGA SEGUENDO LA LINEA ROSSA.

Questo libro/quaderno ZIG ZAG fa parte di una collana di ben quattro divertenti ed interessanti edizioni.

  1. Ediz. Mi vesto da sera
  2. Ediz. Mi vesto da principessa
  3. Ediz. Mi vesto da Miss
  4. Ediz. Mi vesto alla moda

Questo quaderno/libro è la seconda edizione, Mi vesto da principessa.

Il fine di questa collana è quello di aiutare la tua bambina a riuscir a coordinare occhio e mano. Questa è la condizione indispensabile per acquisire le abilità necessarie alla scrittura, in un secondo momento. In particolar modo, un’attività che può aiutare moltissimo è proprio ritagliare con le forbici.

Si può ritagliare partendo da linee dritte, passando a quelle ondulate alla dinamica e divertentissima attività nel ritagliare a zig zag.

Questi esercizi sono molto utili soprattutto per bambini ipotonici, con difficoltà di movimento o di coordinazione, bimbi prematuri o con difficoltà nel raggiungimento delle autonomie, bimbi affetti da disprassia, e persino per i bambini con scarsa autostima.

3,50 3,00

Categorie: ,

Descrizione

Da neonati i bambini compiono movimenti grossolani, goffi e scoordinati, casuali. Con il tempo, i bambini sviluppano la capacità di compiere movimenti pianificati e coordinati, grazie ai quali iniziano ad afferrare gli oggetti, prendere o lanciare una palla, utilizzare il cucchiaio per mangiare… fino ad attività complesse che manifestano la loro autonomia, come vestirsi e svestirsi da soli, lavarsi, allacciare i bottoni e le scarpe.

La motricità è la capacità di muovere il proprio corpo. La motricità fine è il controllo motorio sui movimenti precisi e piccoli, come il controllo della muscolatura del viso (bocca e lingua), dei piedi (equilibrio, camminare, saltare…), il controllo delle mani e delle dita., ma anche il controllo della postura generale del corpo che permette questi piccoli movimenti.

In particolare, di solito ci concentriamo sullo sviluppo della motricità manuale, la coordinazione occhio-mano-polso-dita, che è funzionale al bambino su diversi aspetti:

  • migliorare la concentrazione: gesti piccoli che richiedono precisione e attenzione;
  • favorire l’autonomia: il gesto di vestirsi, lavarsi, abbottonarsi da soli;
  • sviluppare le capacità di pregrafismo e prescrittura: il controllo della mano e del polso, e il rafforzamento di questi muscoli, aiuteranno il bambino nella scrittura.

 

Quali attività di motricità fine possiamo allora proporre ai bambini, e come proporle sotto forma di gioco?

Utilizzare le forbici per ritagliare percorsi.