fbpx

ENCICLOPEDIA DEGLI ANIMALI

AUTORE:
EDITORE: GULLIVERSTORE
COLLANA: BAMBINI
COPERTINA: FLESSIBILE
N. PAGINE: 96
ETA' CONSIGLIATA: 9 anni

CODICE LIBRO: 9788899799786

ENCICLOPEDIA DEGLI ANIMALI per piccoli lettori- Tutto quello che c’è da sapere sui tuoi animali preferiti.

Animali in estinzione, marsupiali, pipistrelli,orsi, cetacei, insetti, pesci, anfibi, rettili, uccelli, mammiferi, tanti altri: ecco a voi le schede illustrate. Troverete tante foto meravigliose e realistiche, informazioni dettagliate, spiegazioni e curiosità  sulla fantastica natura e ambiente degli animali di tutto il mondo.

Come accompagnare la crescita dei nostri bambini con la presenza di un animale può rappresentare un valore aggiunto all’educazione e al tipo di esperienze che intendiamo far vivere ai nostri figli, la conoscenza delle diverse specie di  animale, infatti, può educare alla “diversità”, ogni bambino.Ciò è vero perché dimostra al bambino che non esistiamo soltanto noi umani, ma anche altri esseri viventi che meritano rispetto e che sono in grado di offrirci molto, proprio grazie alla “diversità”.

Non è facile, soprattutto per chi vive in città, vedere e conoscere gli animali. Ma in realtà è sufficiente imparare a guardarsi intorno per scoprire che anche nelle nostre città vivono molti animali, piccoli e grandi, che ci possono essere utili per capire il grande libro della natura. Il nostro viaggio sta per cominciare…

Alla scoperta degli animali

10,90 9,00

Descrizione

Gli animalimetazoi sono un regno del dominio degli eucarioti. Comprendono in totale più di 1.800.000 specie di organismi classificati, presenti sulla Terra dal periodo Ediacarano.

Il numero di specie via via scoperte è in costante crescita, e alcune stime portano fino a 40 volte superiore la numerosità reale. Delle 1,5 milioni di specie animali attuali, 900.000 sono appartenenti solo alla classe degli Insetti. Sono inclusi nel regno animale tutti gli eucarioti con differenziamento cellulare, eterotrofi e mobili durante almeno uno stadio della loro vita. Inoltre gli animali, con poche eccezioni, sono  eterotrofi, cioè consumano materiale organico, respirano ossigeno,sono capaci di movimento e crescono a partire da una sfera cava di cellule, la blastula, durante lo sviluppo embrionale.

Il regno animale raggruppa i propri appartenenti in categorie tassonomiche definite dal sistema di classificazione scientifica.La disciplina biologica che studia gli animali viene detta zoologia.

Nel linguaggio comune, a causa dell’antropocentrismo, viene a volte utilizzato erroneamente il termine animale per riferirsi solo a quelli che non sono esseri umani, sebbene anche questi ultimi siano animali. La locuzione corretta in quel caso è invece animali non umani.

Nella vastità e diversità delle specie appartenenti al regno animale, possiamo generalizzare alcuni aspetti. Con diverse eccezioni, in particolare parazoi, placozoi e mesozoi, gli animali hanno un corpo differenziato in quattro tessuti distinti: epiteliale, connettivo, muscolare e nervoso. In genere, c’è anche una cavità interna digerente, con una o due aperture. Gli animali con questo tipo di organizzazione sono chiamati eumetazoi.

Tutti gli animali hanno cellule eucariotiche, circondate da una caratteristica matrice extracellulare composta di collagene e glicoproteine elastiche. Questa può essere mineralizzata a formare strutture come conchiglie, ossa e spicole. Durante lo sviluppo, secondo un quadro relativamente flessibile ma definito, le cellule possono muoversi e riorganizzarsi, realizzando strutture complesse. Altri organismi pluricellulari come piante e funghi hanno cellule tenute in posizione da pareti cellulari rigide, sviluppando una crescita progressiva. Inoltre, le cellule animali possiedono le giunzioni intercellulari seguenti: occludenti, aderenti e comunicanti.

Gli animali sono organismi eterotrofi, non sono cioè in grado di fabbricarsi da soli l’alimento come le piante, ma devono procurarselo nutrendosi di esse, altri animali o resti animali. Così come per gli altri sistemi e apparati, varie sono le modalità sviluppate dai vari phyla riguardo alle abitudini  alimentari, alla digestione delle sostanze ingerite e ai propri processi metabolici.